Approfondimenti

...la maestra nuova...



Il compito della "maestra nuova" è assai difficile.

Vorrei ricordare alcuni principi che la potranno aiutare. Prima di tutto essa deve saper riconoscere il polarizzarsi dell'attenzione. Quando il bambino è intento al suo "grande lavoro" la maestra deve rispettare questa concentrazione e non disturbarla né con lodi, né con emendamenti. Parecchie maestre si sono impossessate assai superficialmente di questo principio. Una volt distribuito il materiale si ritirano e mantengono il silenzio, qualunque cosa accada. Ne consegue un grande disordine nelle classi. Il non intervento della maestra è giustificato solo quando il bambino abbia acquistato la facoltà di raccogliere tutta la sua attenzione su di un oggetto e di dedicarvisi,una volta che esso abbia risvegliato il suo interesse (non la sua curiosità). Il rispetto non è giustificato quando le buone energie infantili sono disperse nel disordine.

Il nostro metodo si basa sul riconoscere la differenza fra quelle condizioni fisiche del bambino, che possono esser favorevoli alla sua salute spirituale (che noi possiamo chiamare il "bene"), e le altre, che non possono costituire nulla, non sono formative, o che addirittura danneggiano il suo sviluppo, sciupando inutilmente le sue forze (e che noi chiamiamo il "male").

La maestra può richiamare l'alunno con severità ed energia, e toglierlo così dal suo disordine, ma quella che sa il fatto suo possiede mezzi assai più efficaci della coercizione per ottenere il suo scopo e richiamare l'alunno all'ordine. Senza dubbio occorre una costante sorveglianza ed un lavoro continuo; essa deve sorvegliare e curare l'ambiente circostante. Quanto è più semplice comandare e ammonire! Invece così il suo compito non è facile e richiede molta penetrazione e molto amore.

L'ordine e il disordine infantile, e i successi che si possono ottenere, dipendono spesso dall'osservanza dei più piccoli particolari, perciò solo con l'esercizio si arriva ad avere un risultato soddisfacente.

L'abilità della maestra sta nella meditata applicazione delle basi del nostro metodo. Se di queste basi ella si è immedesimata, troverà aiuto per lottare contro tutte le piccole difficoltà ed otterrà grandi risultati.

Noi dobbiamo aiutare il bambino a liberarsi dai suoi difetti senza fargli sentire la sua debolezza.